Stamattina Cagliari si è svegliata con temperature vicine allo zero  ma qualcuno, di certo, si sarà svegliato con la neve. La prima,vera  giornata di freddo di questo autunno mite. Ci è andata piuttosto bene considerando che solo qualche settimana fa qualcuno faceva il bagno al mare. E ora col freddo arriveranno anche raffreddori e influenze. Come possiamo difenderci? Cominciamo sfatando il mito che sia il freddo la causa degli acciacchi invernali: raffreddore  e influenza sono causati da virus e non dal freddo. E ricordiamoci che gli antibiotici NON servono in caso di patologie virali ma solo in caso di infezioni causate da batteri. Una curiosità: è verissimo che il brodo di pollo aiuta a combattere  influenza e raffreddore. Si è visto infatti che questo cibo diminuisce l’ attività dei neutrofili, le cellule responsabili della produzione di muco.

Se vogliamo prevenire, oltre al vaccino che dovrà essere prescritto dal medico,  possiamo puntare su una sana alimentazione (fatta di frutta e verdura di stagione, cereali integrali, legumi, pesce, poca carne), movimento almeno due volte alla settimana. Cerchiamo di diminuire lo stress e di dormire almeno 8 ore per notte. Un ottimo aiuto viene dai prodotti naturali utili a coadiuvare le naturali difese dell’ organismo: suggeriamo IMMUNOMIX di Aboca a base di Echinacea, Sambuco e Uncaria  sia in opercoli per gli adulti che in sciroppo per i bambini sopra i 2 anni.

Per quanto riguarda la tosse, ricordiamo di utilizzare il meno possibile  gli sciroppi sedativi che, se utilizzati in modo inopportuno, inibiscono il riflesso della tosse creando accumuli di secrezioni nei bronchi e aumentando il rischio di infezioni batteriche. Per avere un pò di sollievo consigliamo Grindtuss di Aboca a base di miele e Grindelia, crea un film protettivo intorno alle prime vie aeree calmando la tosse. Può essere sciolto anche in una bevanda tiepida.rimedi-naturali-raffreddore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *